PANNOLINO DA CAMBIARE? TRANQUILLI E’ FACILE

Essere una neo mamma o un neo papà è una sfida a tutti gli effetti, solitamente non ci si sente mai pronti e ci sono tante cose da imparare. Qui di seguito forniremo consigli pratici su come affrontare il primo cambio pannolino del vostro bambino.

POCHI SEMPLICI PASSAGGI PER CAMBIARE IL PANNOLINO
  1. STENDETE UN ASCIUGAMANO SULLA POSTAZIONE, preferibilmente che abbia i bordi cosicché il bambino eviti di cadere se si dovesse muovere. Oltretutto sarebbe opportuno cercare di distrarlo con dei giochini, tranquillizzarlo con delle coccole. Sarà così anche un momento di gioco e di complicità.
  2. PREPARATE IL PANNOLINO PULITO, è più semplice farlo prima. Ricordate che le linguette devono essere posizionate dietro.
  3. SLACCIATE IL PANNOLINO SPORCO. Usate la parte anteriore del pannolino per togliere quanta più pupù possibile. Successivamente ripiegate il pannolino e richiudetelo con le linguette posteriori;
  4. PULITE LA ZONA GENITALE. Con l’aiuto di una spugnetta o salvietta imbevuta in acqua tiepida, con sapone neutro iniziate la detersione della zona inguinale. Muovete la spugnetta dal davanti verso il sederino per evitare che i batteri del tratto intestinale possano venire a contatto con le zone più sensibili dei genitali. Nelle femmine ricordate di detergere anche la zona vulvare, tra le grandi e piccole labbra.  Nei maschi, che presentano ancora la parte terminale del pene coperta da una sottile pellicina, lavate solo la zona esterna.
  5. ASCIUGATE BENE LA PELLE. È importante asciugare la pelle del bambino per evitare che si possa arrossare. Potreste applicare anche una cremina protettiva e antiallergica.
  6. SISTEMATE IL PANNOLINO PULITO. Recuperate il pannolino pulito che avevate già preparato precedentemente, sollevate il bambino dalle caviglie e posizionare le linguette elastiche dietro la schiena. Adagiate il bambino e, prima di chiudere il pannolino agganciando le linguette alla parte frontale, assicuratevi che non stringa troppo il moncone ombelicale.
PRIMA PERO’…

Prima del cambio sarebbe più saggio preparare la zona fasciatoio attrezzandola con tutto quello che servirà durante il cambio.

Procuratevi: tutina, maglietta intima o body, calzini, un telo pulito e asciutto, crema protettiva, acqua, detergente e salviettine inumidite, se l’acqua non è disponibile.

È molto utile utilizzare un porta pannolini cosicché possano stare in ordine e sempre alla portata di mano.

Secondo gli esperti i bambini devono essere cambiati in media ogni 3/4 ore, posto che non ve ne sia necessità prima perché si sono sporcati.

Non sempre vi capiterà di poter cambiare il bimbo in casa ecco perché vi consigliamo di leggere anche come preparare la baby bag

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

Leave a Comment