I PRIMI PASSI DEL TUO BIMBO: CONSIGLI E CURIOSITÀ  

Quando inizierà a muovere primi passi? Come dovrò comportarmi?

Queste e molte altre sono le domande che balzano nella mente dei genitori. Importanti suggerimenti ci giungono dagli esperti che, parlando di “SALUTE E SICUREZZA DEL BAMBINO”, ci spiegano quali sono le fasi dello sviluppo e cosa potrebbe succedere quando si cade.

QUANDO MUOVE I PRIMI PASSI?

In generale si può affermare che la fascia di età interessata va dai 6 ai 14 mesi. Nello specifico si può affermare che:

  • 6/8 mesi inizia a gattonare;
  • 10/12 mesi i primi passi;
  • 14/18 mesi cammina già solo;
  • 2 anni è in grado di correre e saltare.
COME AIUTARLI?

Il bimbo va stimolato ma non forzato o sminuito. Così facendo lo si aiuta a crescere psicologicamente e si evita che possa traumatizzarsi. Il suo primo approccio all’equilibrio deve essere supportato dai genitori che dovranno cercare di tenerlo per mano o dargli degli appigli.

Potreste anche incentivarlo allontanando dal bambino il suo giocattolo preferito costringendolo a spostarsi per recuperarlo.

CASA  A PROVA DI BIMBO

Bisogna avere un atteggiamento giocoso, incoraggiante e non occorre essere troppo apprensivi. Per stare più tranquilli potreste mettere al sicuro le prese di casa coprendole con le placche protettive. Inoltre potreste applicare i copri spigoli per tavoli e superfici pericolose ad altezza bimbo. Fate molta attenzione ai detersivi o agli oggetti con cui si potrebbe ferire, riponeteli in alto o in armadietti bloccati con gli appositi ganci per la sicurezza dei bambini. Potreste anche fargli indossare dei calzini antiscivolo che gli daranno più stabilità e proteggeranno i piedini. Potreste in aggiunta installare un tappetino di gomma nella sua area di gioco così da proteggerlo dagli urti in caso di caduta.

I pediatri sconsigliano i girelli perché minano l’autonomia del bambino e non lo aiutano ad irrobustire le gambe.

Cari genitori non fatevi intimidire dai pericoli e non preoccupatevi troppo. Per loro è una fase piena si scoperte e voi sarete le loro guide, non solo per aiutarli a camminare in questi momenti, ma nella vita in generale.

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

Leave a Comment