MAMMA E LAVORO, IL MULTITASKING DELLE MOM 2.0

Più volte si sentono affermazioni come:” il mestiere più difficile al mondo è quello della mamma”, ebbene è così! Sicuramente l’incombenza di un lavoro del quale occuparsi non semplifica il ruolo. Quindi occorre abbandonare la carriera?

Bisogna sapere che conciliare i due aspetti è possibile! L’indagine ISTAT intitolata Avere figli in Italia negli anni 2000 afferma che il 48,8% delle mamme italiane riesce nell’impresa.

Ecco che così si definisce una nuova mamma, la MAMMA 2.0: iperconnessa, iperdigitale, che ha fatto del multitasking un mantra di vita.

COME ESSERE UNA WONDERMOM?
  • ORGANIZZAZIONE: il tempo per le wondermom è davvero poco e ottimizzarlo è una necessità. Cercate di controllare in remoto tutto quello che non necessita della vostra diretta presenza. Potreste aiutarvi con uno smartphone o tablet: acquistare e usufruire dei servizi on-line ti può evitare di perdere attimi preziosi!
  • MEMO: appuntare date o impegni nella vostra agenda vi eviterà di dimenticare ciò che dovete fare. Sarebbe meglio registrare tutto sul vostro cellulare, sarà così una notifica a rinfrescare la memoria.
  • RESPONSABILIZZARE: è importante far capire ai figli e al proprio compagno che la famiglia funziona solo se tutti svolgono il proprio ruolo e si collabora. Questo non solo farà sentire una donna aiutata ed apprezzata ma aiuterà a far capire quanto possa essere complicato il ruolo della mamma che lavora. Quando la famiglia ti sostiene tutto sembra possibile!
  • DIRE NO: sicuramente non sarà facile ma è indispensabile dare le giuste etichette al vostro tempo. Quando siete a casa lasciate i vostri problemi lavorativi fuori la porta d’ ingresso e, se possibile, di dite no a tutte quelle questioni che cercano di portarvi sempre con la mente in ufficio.
NON SOLO WONDERMOM…

Ricordate prima di tutto di essere donne. Cercate di ritagliare il vostro spazio per stare bene con voi stesse e con il vostro compagno, uscite con le amiche, fate tutto ciò che vi fa stare bene. Ciò che conta davvero è sentirsi fiere di sé.

 

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

Leave a Comment